Centro on line
Storia e Cultura dell'Industria

il Nord Ovest dal 1850

Fonti e documenti / Biblioteca

Ricerca documenti

Risultati della ricerca

Hai cercato:
Temi di cultura industriale: Autori



Pagina: 1 | 2 | Successiva
Le muse inquietanti della città-fabbrica. All'origine fu la macchina da cucire
a cura di Luca Guglielminetti , Vittorio Marchis
Data: 24/01/2008
Tipologia: testo sul web
Sito web www.kore.it/caffe/poesia_fuoril.htm
Lingua: Italiano
Intervento tenuto presso il Circolo dei Lettori di Torino con Vittorio Marchis e Luca Guglielminetti. Raccoglie poesie dedicate al mondo industriale - il lavoro in fabbrica, le fabbriche stesse, le morti bianche - ed alle novità da esso apportate. Contiene poi un testo di Alessandro Novelli dedicato al rapporto letteratura - industria ed il frammento di un brano ritrovato fra le carte di Cesare Pavese intitolato "Il sarto dimenticato".
Temi di cultura industriale: Professioni , Industria e paesaggio , Protagonisti - Autori
Meccanima. "Civiltà delle macchine" negli anni di Leonardo Sinisgalli (1953-1958)
di Gianni Lacorazza
Data: 2005
Tipologia: monografia
documento copertina
documento copertina
Consiglio Regionale della Basilicata
Lingua: Italiano
La rivista "Civiltà delle macchine" negli anni in cui fu diretta dal suo ideatore, il poeta e scienziato Leonardo Sinisgalli.
Temi di cultura industriale: Storia , Protagonisti - Autori
Da Soresina a Mosca con amore: appunti di viaggio con la Fiat Topolino B
di Cesare Piazzi
Data: 2002
Tipologia: monografia
Cappella Cantone (CR) , Il galleggiante
Lingua: Italiano
Lavoro letterario sotto forma di diario di viaggio in auto.
Temi di cultura industriale: Prodotti - Automobili e veicoli , Protagonisti - Autori
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
L'imitazione di Carl
di Oddone Camerana
Data: 2002
Tipologia: monografia
Firenze , Passigli
Lingua: Italiano
Tra Torino e New York, tra lavoro e passioni, questo romanzo narra come i rapporti di ‘rivalità mimetica’ che spesso si instaurano tra persone possano svilupparsi ancor oggi in un mondo degli affari sempre più impersonale e dominato dalla tecnologia. Siamo negli anni Settanta, quando su uno sfondo di personalità note e prese dalla cronaca del tempo, Alter e Carl si incontrano per caso nella sede della Fiat. Torinese e misurato il primo, estroverso proprietario di una famosa agenzia di pubblicità newyorkese il secondo, entrambi capaci di suscitare attrazione e ammirazione negli altri, il loro incontro si traduce in una amicizia che va al di là delle relazioni di lavoro. Storia di vita vissuta, dunque, che tra candori dostoevskijani e irresistibili esuberanze si articola su quasi vent’anni, ricchi di tensioni ed episodi, sino all’inaspettata conclusione che, accomunando ancora una volta Alter a Carl, lascia irrisolto il nodo di una straordinaria fascinazione: dipendenza o affinità elettiva?.
Temi di cultura industriale: Protagonisti - Autori
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Il centenario
di Oddone Camerana
Data: 1997
Tipologia: monografia
Milano , Baldini & Castoldi
Lingua: Italiano
Romanzo su un mondo in estinzione. Erwin, un giovane dagli occhi arrossati e dall’aspetto malaticcio, raggiunge la città abbandonata di Ligonto, inferno urbano a metà strada tra La peste di Camus e Blade Runner. E’ diretto alla Marescialla, fabbrica che un tempo produceva armi e ora è occupata dai suoi militari-funzionari, i Pattumeros, prigionieri di un sogno degradato, di un’utopia al negativo, che situa la fabbrica, resa inutile dallo sbaraccamento di ogni attività produttiva, nel cuore della nostalgia, tra i fantasmi del passato, in attesa delle celebrazioni per il Centenario. Il giovane Erwin, nel suo breve iniziatico soggiorno, avrà una serie di incontri con personaggi che, invece di lavorare, campano un’esistenza di noia e di chiasso e, attraverso i riti, le parole e le divise, mimano una vita autarchica e claustrofobica che ha con la realtà il rapporto di un’attesa ossessiva e sempre rinviata. Sono come le scorie tecno industriali, cloni più che persone, pattume che le macchine avanzano: la fine del lavoro ha lasciato solo deformazioni e automatismi in chi non ha risorse né speranze, così come nella città, che a immagine della fabbrica è cresciuta e si è sviluppata, quartieri vie botteghe divertimenti mostrano l’ostile recedere delle promesse, delle difese.
Temi di cultura industriale: Protagonisti - Autori
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
La strada e il volante
di Pietro Maria Bardi
Data: 1994
Tipologia: monografia
Torino , Scriptorium
Lingua: Italiano
Il romanzo di Pier Maria Bardi, dedicato alla "1500" Fiat, è introdotto dal testo: Il mestiere di scrittore: episodi di una letteratura Fiat degli anni trenta, di Duccio Tongiorgi.
Temi di cultura industriale: Prodotti - Automobili e veicoli , Protagonisti - Autori
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1899-1996)" a cura di Maria Rosaria Moccia, 'Quaderni' dell'Archivio Storico Fiat
Geno Pampaloni, la critica come servizio
di Renzo Zorzi
Data: 1991
Tipologia: estratto
Fa parte di:
Gli anni dell'amicizia. Immagini e figure del secondo Novecento
di Renzo Zorzi
Vicenza , Neri Pozza , p. 197-229
Lingua: Italiano
Uno dei profili di personaggi del Novecento presentati nel libro è dedicato a Geno Pampaloni. Docente e critico letterario, è chiamato da Adriano Olivetti negli anni Quaranta per dirigere la biblioteca aziendale, diventando poi direttore delle Relazioni culturali e capo dell'Ufficio di presidenza.
Temi di cultura industriale: Protagonisti - Dirigenti , Protagonisti - Autori
Settori industriali e imprese: Scrittura e calcolo - Olivetti
Le mosche del capitale
di Paolo Volponi
Data: 1989
Tipologia: monografia
documento copertina
documento copertina
Torino , Einaudi
Lingua: Italiano
Riflessione “dall’interno” sul mondo capitalistico, che prende corpo attraverso la storia d’un dirigente di una grande azienda del Nord Italia, raccontata tra favola e realismo: la vicenda di un fallimento personale e della disfatta delle illusioni nell'Italia degli anni Settanta.Un’opera che indaga in profondità le contraddizioni della società contemporanea sottolineandone l’aspetto disumano, la violenza e la vacuità del potere, ridotto al livello di un ronzio di mosche.
Temi di cultura industriale: Protagonisti - Autori
Fedele alle amicizie
di Geno Pampaloni
Data: 1984
Tipologia: monografia
Brescia , Camunia
Lingua: Italiano
Definito dall’autore stesso "frammento di una autobiografia", questo libro racconta attraverso una galleria di personaggi memorabili, la sua giovinezza, l'esperienza della Resistenza e gli anni passati a Ivrea. Laureato in lettere alla Normale di Pisa, Geno Pampaloni inizia a lavorare in Olivetti nel 1947 come direttore della biblioteca aziendale. Sono gli anni Cinquanta, quando la Olivetti attrae intellettuali da tutta Italia offrendo loro la possibilità di partecipare alla costruzione del progetto di Comunità: arrivano Giorgio Soavi, Paolo Volponi, Renzo Zorzi, Libero Bigiaretti, Ottiero Ottieri, Egidio Bonfante, Franco Fortini.
Temi di cultura industriale: Protagonisti - Autori
Settori industriali e imprese: Scrittura e calcolo - Olivetti
Vogliamo tutto
di Nanni Balestrini
Data: 1971
Tipologia: monografia
documento copertina
documento copertina
Milano , Feltrinelli
Lingua: Italiano
Protagonista del romanzo è l'operaio massa, il proletario meridionale che, dopo mille mestieri, emigra al Nord e all'inizio del 1969 approda alla Mirafiori, dove sperimenta una situazione ben diversa dalle sue attese, che lo porta al contatto con gli studenti, agli scioperi selvaggi, alla militanza. Nella seconda parte il protagonista rivive giorno per giorno le grandi lotte del maggio-giugno 1969, fino agli scontri di corso Traiano.
Temi di cultura industriale: Sindacati - Piemonte , Protagonisti - Autori
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1899-1996)" a cura di Maria Rosaria Moccia, 'Quaderni' dell'Archivio Storico Fiat
Pagina: 1 | 2 | Successiva