Centro on line
Storia e Cultura dell'Industria

il Nord Ovest dal 1850

Fonti e documenti / Biblioteca

Ricerca documenti

Risultati della ricerca

Hai cercato:
Temi di cultura industriale: Esponenti sindacali



Pagina: 1 | 2 | 3 | Successiva
Fiat 1955: Giuseppe Di Vittorio e la sconfitta della CGIL alle elezioni delle Commissioni interne
a cura di Sergio Negri
Data: 2008
Tipologia: monografia
documento copertina
documento copertina
Roma , Ediesse
Lingua: Italiano
Il testo, che raccoglie interventi di S. Musso, A. Pepe, G. Alasia, F. Bianchi, D. Canta, G. Rinaldini, C. Ghezzi, propone un dibattito sulla sconfitta della CGIL alle elezioni delle Commissioni interne in Fiat nel 1955 e sul ruolo specifico di Di Vittorio. I diversi saggi riguardano da un lato il contesto nazionale e internazionale, le politiche repressive dello Stato e della fabbrica, le strategie fallimentari della CGIL che portarono alla riduzione dei consensi dal 61 al 34%; dall'altro la reazione di Di Vittorio, che si tradusse nel suo discorso di fronte al direttivo confederale dell'aprile 1955, volto a trarre una lezione da quella sconfitta.
Temi di cultura industriale: Professioni , Sindacati - Piemonte , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Emilio Pugno 1922-1995
di Donato Antoniello , Giovanni Destefanis , Diego Giachetti
Data: 2006  (data attribuita)
Tipologia: monografia
[Torino] , Lupieri Editore
Lingua: Italiano
Il volume ripercore la biografia di Emilio Pugno, operaio licenziato nel 1955 dalla Fiat per rappresaglia antisindacale e diventato in seguito responsabile regionale della FIOM e segretario della Camera del lavoro torinese.
Temi di cultura industriale: Sindacati - Piemonte , Protagonisti - Esponenti sindacali
Uomini e lavoro alla Olivetti
a cura di Roberta Garuccio , Francesco Novara , Renato Rozzi
Data: 2005
Tipologia: monografia
documento copertina
documento copertina
Milano , Mondadori
Lingua: Italiano
Questo volume è costituito dalla narrazione a più voci della parabola che descrive le vicende e i protagonisti della Olivetti, nelle sue trasformazioni di prodotti, di mercati, di strategie e strutture, ma anche negli avvicendamenti di proprietà e controllo, stile di direzione e di relazioni industriali, di culture aziendali. Il focus delle interviste che costituiscono il volume si concentra sulla politica del personale che ha caratterizzato la grande stagione (e la grande eccezione) della Olivetti: una politica del “personale” che puntava alla gestione e allo sviluppo delle persone più che a preoccuparsi delle tecnicalità e degli specialismi della funzione oggi chiamata “risorse umane”.
Temi di cultura industriale: Organizzazione e lavoro , Protagonisti - Dirigenti , Protagonisti - Progettisti e inventori , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Scrittura e calcolo - Olivetti , Meccanica e elettrotecnica - Officine Meccaniche Olivetti
Crisi Fiat e occupazione in Basilicata: sviluppo e centralità del lavoro. Atti del Convegno (Melfi, 22 febbraio 2003)
Data: 2004
Tipologia: presentazione a convegno
Rionero in Vulture (PZ) , Associazione Editoriale Partecipare
Lingua: Italiano
Il volume dibatte le prospettive occupazionali in Basilicata a fronte della crisi Fiat.
Temi di cultura industriale: Organizzazione e lavoro , Sindacati , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
La primavera di Melfi: cronache di una lotta operaia
a cura di Paolo Ferrero , Angela Lombardi
Data: 2004
Tipologia: monografia
Milano , Il Punto Rosso
Lingua: Italiano
Il libro, distribuito dal quotidiano "Liberazione", si divide in tre parti: una di testimonianze dirette di operai e operaie Sata (in gran parte, ma non solo, delegati Fiom); una di riflessione da parte di esponenti politici e sindacali; infine, un'ampia documentazione che raccoglie la cronologia della lotta, una ricca sezione fotografica e la riproduzione di alcuni documenti sindacali. In particolare, nella seconda parte emergono osservazioni di carattere più generale, che si propongono di trarre conclusioni politiche dall'esperienza di lotta sociale intorno allo stabilimento Fiat di Melfi.
Temi di cultura industriale: Professioni , Sindacati , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Lo sciopero a oltranza in una prospettiva classista: gli insegnamenti della rivolta di Melfi
Data: 2004
Tipologia: monografia
Milano , Rivoluzione comunista
Lingua: Italiano
Questo pamphlet, costruito su una intransigente prospettiva classista, espone il punto di vista di una formazione di ispirazione comunista intorno al conflitto sociale sorto con la fabbrica Sata di Melfi.
Temi di cultura industriale: Sindacati , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Dopo lunghe e cordiali discussioni: la storia della contrattazione sindacale alla Fiat in 600 accordi dal 1921 al 2003
di Cesare Damiano , Piero Pessa
Data: 2003
Tipologia: monografia
Roma , Ediesse
Lingua: Italiano
"Dopo lunghe e cordiali discussioni" è la formula più volte utilizzata nel preambolo degli accordi sindacali alla Fiat alla fine degli anni Sessanta, uno dei periodi più conflittuali della storia aziendale. L'evidente contraddittorietà della formula sembra riassumere l'essenza stessa delle relazioni industriali in Fiat. Unica nel suo genere per le caratteristiche e la longevità, la Fiat presenta una singolare radicalità dei conflitti sociali e sindacali, un moto pendolare nei rapporti di forza che porta a violenti e rapidi ribaltamenti di tutti i principi su cui si basavano le precedenti relazioni tra le parti. Il libro di Damiano (allora responsabile del Lavoro per la segreteria nazionale dei DS) e Pessa (allora membro della Segreteria della Camera del Lavoro provinciale di Torino) ripercorre la storia degli accordi Fiat dal 1921 al 2003 attraverso le oscillanti fasi di maggiore e minore conflittualità all'interno del sistema aziendale. Con un Cd-Rom allegato, che è parte integrante della pubblicazione, gli autori hanno raccolto e reso consultabili 589 accordi raggiunti alla Fiat, alcuni dei quali davvero storici come quello del 26 febbraio 1921 sull'introduzione del cottimo collettivo quale segno dell'affermazione del modello ford-taylorista, o quello del 26-30 giugno 1969 sulla regolamentazione del lavoro alle linee e sui passaggi di categoria quale primo segno degli effetti della contestazione operaia. Tutte le vicende contrattuali e sindacali sono inquadrate da un'ampia introduzione storica che consente di collocare e interpretare questa lunga sequenza di documenti delle relazioni industriali e sindacali in Fiat. La tesi di fondo è che, nonostante il valore universale attribuito alle lotte, alle vertenze e agli accordi in Fiat, queste erano fortemente condizionate dalla dimensione locale e dai problemi specifici dei metalmeccanici torinesi. Dunque, nonostante l'importanza sociale ed economica dell'azienda, la storia sindacale della Fiat non si identifica con la storia delle relazioni industriali in Italia: la Fiat è un caso unico.
Temi di cultura industriale: Organizzazione e lavoro , Sindacati - Piemonte , Industria e stato sociale , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Eroiche sconfitte: sindacato e politiche di riduzione del personale
di Miriam Golden
Data: 2001
Tipologia: monografia
Bologna , Il Mulino
Lingua: Italiano
Il volume si propone di analizzare le relazioni industriali in periodi di massicci tagli all'occupazione, ricorrendo ai modelli della teoria dei giochi, già ampiamente utilizzati dalle scienze economico-sociali. Accanto a questi modelli è presentata un'analisi empirica degli scioperi contro le riduzioni di personale in due settori industriali – produzione di automobili e estrazione del carbone – e in quattro paesi: Gran Bretagna, Italia e Giappone e Stati Uniti. Il punto di partenza è un confronto tra il comportamento dei sindacati durante la famosa vertenza dei 35 giorni alla Fiat (quando il sindacato promosse un disperato tentativo di opporsi alle riduzioni di personale), mettendo in dubbio la razionalità degli attori sindacali coinvolti, e l'atteggiamento in vicende analoghe alla British Leyland e alla Chrysler, in cui non ci furono vertenze sindacali per contrastare i tagli occupazionali. La tesi fondamentale è che i sindacati si oppongono alle riduzioni di personale solo se esse rappresentano una grave minaccia per la stessa organizzazione sindacale. Pur essendo casi tra loro diversi, quando le pressioni economiche spingono le imprese ad un ridimensionamento della forza lavoro, nel capitalismo moderno sindacati e imprese interagiscono in modi simili e prevedibili.
Temi di cultura industriale: Sindacati - Piemonte , Protagonisti - Esponenti sindacali
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Fiat auto: team tecnologico e clima collaborativo
di Danilo Tacchino
Data: 2001
Tipologia: monografia
Torino , B. Grande
Lingua: Italiano
Oggetto di questo volume sono l'organizzazione della produzione nell'ambito della più importante fabbrica italiana di automobili e le sue trasformazioni, a partire dalla svolta decisiva dell'autunno del 1980 con la fine della vertenza sindacale e la marcia dei quarantamila. Danilo Tacchino segue in particolare l'evoluzione organizzativa degli anni Novanta attraverso il progetto della fabbrica integrata. L'analisi parte dai questionari preparati dalle società di consulenza e dal sindacato, i quali rivelano le trasformazioni della struttura dell'azienda, al centro della quale sta la valorizzazione delle risorse umane.
Temi di cultura industriale: Organizzazione e lavoro , Professioni , Sindacati - Piemonte , Protagonisti - Dirigenti , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Cento... e uno anni di Fiat: dagli Agnelli alla General Motors
a cura di Antonio Moscato
Data: 2000
Tipologia: monografia
Bolsena (VT) , Massari
Lingua: Italiano
I saggi del volume, curato da Antonio Moscato, si propongono di raccontare una vera e propria controstoria della Fiat nel contesto politico e sociale dell'Italia novecentesca.
Temi di cultura industriale: Storia - Piemonte , Sindacati - Piemonte , Protagonisti - Esponenti sindacali , Impresa e politica
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it
Pagina: 1 | 2 | 3 | Successiva