Centro on line
Storia e Cultura dell'Industria

il Nord Ovest dal 1850

Fonti e documenti / Biblioteca

Esplora per autori

Risultati della ricerca

lettera selezionata: D
D

Damiano Cesare



Dopo lunghe e cordiali discussioni: la storia della contrattazione sindacale alla Fiat in 600 accordi dal 1921 al 2003
di Cesare Damiano , Piero Pessa
Data: 2003
Tipologia: monografia
Roma , Ediesse
Lingua: Italiano
"Dopo lunghe e cordiali discussioni" è la formula più volte utilizzata nel preambolo degli accordi sindacali alla Fiat alla fine degli anni Sessanta, uno dei periodi più conflittuali della storia aziendale. L'evidente contraddittorietà della formula sembra riassumere l'essenza stessa delle relazioni industriali in Fiat. Unica nel suo genere per le caratteristiche e la longevità, la Fiat presenta una singolare radicalità dei conflitti sociali e sindacali, un moto pendolare nei rapporti di forza che porta a violenti e rapidi ribaltamenti di tutti i principi su cui si basavano le precedenti relazioni tra le parti. Il libro di Damiano (allora responsabile del Lavoro per la segreteria nazionale dei DS) e Pessa (allora membro della Segreteria della Camera del Lavoro provinciale di Torino) ripercorre la storia degli accordi Fiat dal 1921 al 2003 attraverso le oscillanti fasi di maggiore e minore conflittualità all'interno del sistema aziendale. Con un Cd-Rom allegato, che è parte integrante della pubblicazione, gli autori hanno raccolto e reso consultabili 589 accordi raggiunti alla Fiat, alcuni dei quali davvero storici come quello del 26 febbraio 1921 sull'introduzione del cottimo collettivo quale segno dell'affermazione del modello ford-taylorista, o quello del 26-30 giugno 1969 sulla regolamentazione del lavoro alle linee e sui passaggi di categoria quale primo segno degli effetti della contestazione operaia. Tutte le vicende contrattuali e sindacali sono inquadrate da un'ampia introduzione storica che consente di collocare e interpretare questa lunga sequenza di documenti delle relazioni industriali e sindacali in Fiat. La tesi di fondo è che, nonostante il valore universale attribuito alle lotte, alle vertenze e agli accordi in Fiat, queste erano fortemente condizionate dalla dimensione locale e dai problemi specifici dei metalmeccanici torinesi. Dunque, nonostante l'importanza sociale ed economica dell'azienda, la storia sindacale della Fiat non si identifica con la storia delle relazioni industriali in Italia: la Fiat è un caso unico.
Temi di cultura industriale: Organizzazione e lavoro , Sindacati - Piemonte , Industria e stato sociale , Protagonisti - Esponenti sindacali
Settori industriali e imprese: Automobili e veicoli - Fiat Auto
Recensito in: "Bibliografiat. Saggi, studi, ricerche sulla Fiat (1997-2008)" a cura di Stefano Musso e Marco Bresciani, Archivio e Centro Storico Fiat e Storiaindustria.it