Centro on line
Storia e Cultura dell'Industria

il Nord Ovest dal 1850

Fonti e documenti / Biblioteca

Esplora per autori

Risultati della ricerca

lettera selezionata: B
B

Boatti Giorgio



Bolidi. Quando gli italiani incontrarono le prime automobili
di Giorgio Boatti
Data: 2006
Tipologia: monografia
documento copertina
documento copertina
Milano , Mondadori
Lingua: Italiano
L’opera - vincitrice del premio Biella letteratura e industria 2008 - narra la comparsa dei primi autoveicoli in Italia, tra la fine dell’Ottocento e lo scoppio della Grande guerra, e del cambiamento della nozione di mobilità: una rivoluzione che, subordinando gli spazi urbani e i tempi della comunità al nuovo mezzo di trasporto, scompiglia radicate consuetudini e impone un drastico adattamento del vivere quotidiano. Le auto allontanano dalle vie i giochi dei ragazzi, sostituiscono nelle piazze i mercati, mentre la strada cessa di essere un "luogo di ritrovo, di convegno e di passeggio " per diventare "mezzo di transito, massa in movimento". Le deboli resistenze vengono travolte dalla generale euforia suscitata dai grandi raduni automobilistici, dalle prime gare e dalle imprese di piloti come Vincenzo Lancia e Felice Nazzaro, che fanno conoscere in tutto il mondo i modelli prodotti dalle fabbriche italiane, dalla Fiat all'Itala. La velocità entra prepotentemente anche nell'arte, influenza la pittura (con opere rilevanti di Boccioni e Balla), ispira gruppi d'avanguardia come cubisti e futuristi, e definisce radicali contrapposizioni culturali, facendo il suo ingresso nelle pagine della letteratura.
Temi di cultura industriale: Prodotti - Automobili e veicoli