Centro on line
Storia e Cultura dell'Industria

il Nord Ovest dal 1850

I Convegni del Centro

< indietro

Torino, 18 Marzo 2008
INCONTRO DI STUDIO

La storia dell'industria. Insegnamento e formazione con strumenti multimediali

incontro di studioCome cambiano le pratiche di insegnamento e i metodi di studio quando web e multimedia diventano una componente fondamentale nei processi formativi? Qual è la metodologia didattica da seguire in aula quando si utilizzano gli strumenti tecnologici? Che cosa apprende davvero uno studente che si prepara su un sistema on line? E qual è il mix più efficace tra risorse on line e studio tradizionale?
A questi interrogativi intende rispondere l'incontro di studio "La storia dell'industria. Insegnamento e formazione con strumenti multimediali", in programma martedì 18 marzo, presso l'Aula Magna dell'Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato "G. Plana" di Torino (in Via Braccini 72, alle ore 14.30).
Partendo dall'esperienza del Centro on line Storia e Cultura dell'Industria, docenti universitari, insegnanti delle scuole primarie e secondarie, storici di professione ed esperti di e-learning sono invitati ad una riflessione sul rapporto tra tecnologie e insegnamento, attraverso una panoramica su metodologie, risorse e progetti di didattica della storia in rete.
Saranno presentati i contributi delle 26 scuole che hanno vinto il Concorso "Storia dell'Industria del Nord Ovest" per la realizzazione di siti web che illustrano la storia di imprese o imprenditori del territorio, una fonte preziosa di contenuti per Storiaindustria.it

> torna su


Presentazione

 

È in corso un processo di profondo ripensamento del valore e del significato dello studio tradizionale della storia, così come viene presentata dai libri di testo. Web e multimedia stanno diventando una componente sostanziale dei processi formativi, modificando pratiche dell’insegnamento e i metodi di studio, favorendo forme di apprendimento collaborativo.

La didattica ha a disposizione strumenti tecnologici per avviare un rinnovamento di modelli, metodologie, stili e ruoli.

Il progetto multimediale Centro on line Storia e Cultura dell’Industria offre a insegnanti e studenti un vastissimo materiale formato da migliaia di documenti, immagini e testi che coprono più di 150 anni di storia della tecnologia, della produzione e del lavoro in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Questo materiale è solidamente strutturato in numerosi moduli indipendenti sotto il profilo concettuale e accessibili dal sito Storiaindustria.it secondo due logiche, per settori industriali e imprese e per temi di cultura industriale. Come in una matrice, il sistema permette un accesso multiplo e diversificato ai contenuti, moltiplicando i percorsi di navigazione.

Il più immediato consiste nello scegliere la storia di una regione e percorrerla in aula, o a casa, soffermandosi via via sul testo e sulle immagini seguendo una narrazione lineare. Come se si leggesse un libro illustrato. Oppure si possono seguire altri percorsi e livelli di approfondimento su singoli argomenti, attraverso collegamenti ipertestuali che portano a documenti raccolti nell’Archivio digitale del sistema o reperiti su siti esterni.

Si può esplorare un determinato tema – ad esempio l’organizzazione del lavoro – e analizzare come esso cambia nel tempo a seconda del settore produttivo; oppure ci si può concentrare su un determinato settore – ad esempio la siderurgia – e studiare una singola azienda approfondendone ogni singolo campo tematico. Mappe concettuali, cronologiche e territoriali arricchiscono le possibilità di analisi e offrono supporto all’orientamento.

Una struttura così ricca e articolata offre a insegnanti e studenti grande libertà di scelta: ciascuno è libero di costruirsi e seguire un proprio percorso didattico. Al tempo stesso pone rilevanti questioni di metodo. L’insegnante, nel preparare la lezione, deve decidere se adottare percorsi lineari o scegliere l’approfondimento sistematico; se attenersi a un percorso relativamente predeterminato e rigido, oppure rispondere alle diverse sollecitazioni e richieste di spiegazione da parte degli studenti, illustrando in modo libero ed estemporaneo i diversi percorsi linkati.

Lo studente, invece, può inventarsi percorsi personalizzati, facendo ricorso alle proprie capacità per decidere in che modo procedere, oppure lasciandosi guidare dalle indicazioni del docente.

In entrambi i casi emergono domande fondamentali. Qual è la metodologia didattica da seguire in aula? Che cosa apprende davvero e come si esamina uno studente che si prepara in tutto o in parte su un sistema on line piuttosto che su un libro? Qual è il mix didatticamente più efficace tra risorse on line e studio tradizionale? E come valutare in modo coerente più studenti che si sono preparati costruendosi nel sistema percorsi di apprendimento del tutto personali?

A queste domande, partendo dall’esperienza del progetto Centro on line Storia e Cultura dell’Industria, intende rispondere l’incontro di studio “La storia dell’industria. Insegnamento e formazione con strumenti multimediali”, rivolto a insegnanti e studenti delle scuole primarie e secondarie, docenti universitari, storici di pgoogle rofessione ed esperti di e-learning.

L’incontro è l’occasione per presentare i contributi delle scuole che hanno partecipato al Concorso bandito dal CSI-Piemonte e dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, per la realizzazione di siti web che illustrano la storia di imprese o di imprenditori del territorio. Questi lavori, ideati e sviluppati in un’ottica di produzione partecipata dei contenuti, rappresentano una fonte preziosa di informazioni e di arricchimento per il sito Storiaindustria.it

> torna su


Programma

 

Flickrness

Una foto su Flickr Una foto su Flickr Una foto su Flickr Una foto su Flickr

INFORMAZIONI

Centro Storia e Cultura dell'Industria
Tel. 011 316 8677
info@storiaindustria.it

CSI-Piemonte
Relazioni Esterne
Tel. 011 316 8059
incontroindustria@csi.it

14.30

Benvenuto

Massimo Coda, Direttore Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo

Francesco De Sanctis, Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte

 
 
Introduzione ai lavori

Renzo Rovaris, Direttore Generale CSI-Piemonte

 

15.00

Insegnare la storia dell'industria attraverso la Rete

Luciano Gallino, Responsabile scientifico Centro on line Storia e Cultura dell'Industria

 
 
Storiaindustria.it e la partecipazione delle scuole

a cura del Gruppo di lavoro del CSI-Piemonte

  slide

16.00

Nuove prospettive per la ricerca e la didattica della storia

Claudio Dellavalle, Professore di Didattica della Storia e Storia contemporanea, Università degli Studi di Torino

 

16.30

La didattica della storia on line: metodologie e risorse

Giuseppe Di Tonto, Insegnante, Associazione Clio '92

  slide

17.00

Media education e storia: il progetto formativo dell'Istoreto

Enrica Bricchetto, Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea "G. Agosti"

  slide

 
La lettura storica del territorio: gli strumenti della geografia

Marco Cavagnoli, Direzione Sistemi Territoriali e Ambientali, CSI-Piemonte

  slide

18.00

Aperitivo

 

 

> torna su

 


Sede

 

Aula Magna

Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato "G. Plana"

Torino, Via Braccini 72

> torna su